sabato 31 agosto 2013

Biografiktion

di Ana Albero-Till Hafenbrak-Paul Paetzel, Nobrow Press, Londra (UK), giugno 2013, brossurato, 21,9x31cm, 122 pagine, 18.99 GBP.



Il bel volume di grande formato edito dalla Nobrow Press di Londra raccoglie i lavori del collettivo Biografiktion, costituito da Ana Albero, Till Hafenbrak e Paul Paetzel, già visti a lavoro su antologie come Kuš! (per cui la Albero ha realizzato anche la copertina del n.13), Nobrow e Orang. I tre, incontratisi all'università di Berlino, formano un collettivo nel vero senso del termine, infatti le loro pubblicazioni non fanno distinzione tra i lavori dell'uno e dell'altro, ma sono piuttosto un fluire omogeneo di illustrazioni coloratissime, fumetti ironici, trovate brillanti. Pezzo forte dei tre Biografiktion è la rivista omonima, che in ogni uscita sceglie una celebrità per rileggerne le gesta in modo originale e spesso dissacrante. Nel volume ritroviamo i lavori ispirati a Eddie Murphy e agli Abba, mentre la prima uscita, dedicata a Reinhold Messner, è stata purtroppo omessa. Possiamo comunque goderci Eddie Murphy affetto da neurodermatite che cerca relax in un'avventura sottomarina oppure leggere l'origine degli Abba in versione fantasy. Personalmente ho trovato riuscitissimo The One, rilettura del mito di Narciso che mescola mitologia greca e star system hollywoodiano. Durante le riprese di un film in cui interpreta tutti i personaggi, Eddie Murphy vede riflessa nello specchio la sua versione femminile, Lashandra, e se ne innamora. Il fatto di non poterla avere lo porta a disperarsi e ad assumere droghe. Ma poi gli appare in sogno il Professore Matto, che gli suggerisce una miracolosa formula chimica in grado di estrarre Lashandra da se stesso. Ecco dunque che Eddie partorisce la donna dalla bocca, come un dio greco, ed è finalmente felice. Ma la felicità, si sa, non dura in eterno e alla fine, dopo averlo sposato, Lashandra lascerà Eddie per godersi la vita con la metà dei suoi soldi. Meno dissacrante ma ugualmente brillante è The Beginning, che prende spunto dall'hit Waterloo degli Abba facendo ricadere sulle popstar svedesi il senso di fatalismo della canzone.
Questo dunque per quanto riguarda la parte puramente fumettistica. Ma una buona parte del volume è costituita anche dalle illustrazioni coloratissime, stilose e spesso ironiche che i tre hanno pubblicato sulla rivista Human News, di cui qui sono raccolti il secondo e il terzo numero, dedicati rispettivamente al lavoro e al cibo. 
A voler distinguere i contributi dei tre si può dire che Ana Albero ci mette l'eleganza del suo tratto morbido e sensuale, gustosamente originale e per cui personalmente ho un debole, Paul Paetzel un umorismo trascinante e una notevole capacità di storyteller, Till Hafenbrak l'amore per il dettaglio e il colore che rende le sue illustrazioni assolutamente riuscite. Ma quel che conta di più è l'omogeneità del risultato finale, che fa di Biografiktion un volume da non perdere. Un plauso dunque alla Nobrow Press per aver concepito il progetto, ancor più meritevole se si tiene conto che alcune delle pubblicazioni originali erano da tempo esaurite.

Nessun commento:

Posta un commento